Piazza Sant'Alfonso bella e pericolosa

 

Un caldo pomeriggio di luglio… funerale in corso nella chiesa, le pompe funebri parcheggiano occupando tutta la strada, la chiudono completamente e per lungo tempo, non solo per l'uscita della salma, perché non saprebbero proprio dove posizionarsi nell'attesa che finisca la funzione.

Dalla nazionale le auto imboccano il sottopasso per svoltare, obbligate, a dx. Si trovano davanti il blocco non segnalato a monte. Se ne ferma una, poi la seconda, la terza.... la curva adesso è pericolosamente satura. Arriva l'ennesima vettura e quando svolta per via Canto Novo si trova davanti "un muro", inchioda, per fortuna non "ingarra" tutti. Pochi minuti di attesa per capire che succede; non si passa e allora si cerca di uscire dalla segregazione perché, dispiace per il morto, chi resta in vita ha i suoi problemi e deve andare. Cominciano le manovre per girarsi, tutti non ci stanno e quindi si va anche di retromarcia, sperando che qualcun'altro non imbocchi il sottopasso proprio in quel momento.

Certo che è bella la Piazza nuova, magari era meglio se davanti la Chiesa si pensava ad una rientranza di qualche metro per far parcheggiare il carro funebre senza mettere a rischio la pelle della gente, ma questi sono dettagli insignificanti per gli addetti all'urbanistica di Francavilla, la sicurezza...vabeh, stai a far caso...t'ho messo lo spruzzino, e poi...mica! c'è una Chiesa li?

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aria Nuova per Francavilla //