E' una Sirena!

È una Sirena! Guarda, è proprio una Sirena. La lusinghevole e sinuosa forma che s'intravedeva nell'oscurità, illuminata a malapena dai raggi di una luna smorta al primo quarto, dava l'impressione veramente di essere per metà donna e per metà pesce. Ma lui ancora non riusciva a scorgerla. (tratto da un racconto su internet). Metà demolita e metà non ancora attaccata dalle feroci pinze metalliche guidate da un esperto operatore comandato da un mandante, meglio definito da un noto critico d'arte! La Sirena é agonizzante sotto i colpi della ferocia umana, sorda ai ripetuti richiami della cultura italiana, assetata di potere. Stasera ho assistito ad uno spettacolo macabro! La voglia di fare presto a dispetto delle norme e del buon senso ha radunato anche una folla di curiosi, quasi divertiti, nel vedere cadere a pezzi l'edificio. Chi diceva: "guard, guard, mo acchiapp quell chiu gross", no rispondeva l'altro: "quess se ne casc da sol", con aria un po' compiaciuta. E giù scatti col telefonino da postare sui social. Anch'io ho preso i due soli scatti che vi mostro, ma per documentare uno scempio intriso di molti lati oscuri, il cui seguito è tutto da scrivere, avendo fiducia nella giustizia. Sono molto turbato! Personalmente non me la sento più di partecipare alla manifestazione dei prossimi giorni "A cena con gli artisti". Per rispetto della Sirena credo sia più giusto metabolizzare prima il lutto per tale distruzione! Dimenticavo! Buonanotte sindaco, dormi sereno Alfredo D’Ercole

 

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aria Nuova per Francavilla //